Cos’è la Busta arancione

Con la “busta arancione”, l’INPS comunicherà ad oltre 7 milioni di italiani la previsione della data di pensionamento e la stima dell’importo della pensione futura.

La “busta arancione” rientra nelle iniziative messe in campo dall’INPS nell’ambito del progetto LA MIA PENSIONE.

Concretamente, la busta arancione è un prospetto, in formato cartaceo, destinato ad oltre 7 milioni di lavoratori italiani (anche a quelli più giovani), nel quale è riportata l’età a cui si potrà accedere al pensionamento e l’importo della pensione futura.

Ogni lavoratore ha quindi la possibilità di verificare quale sarà, indicativamente, la pensione erogata dall’Inps, valutare il tenore di vita al momento del pensionamento e considerare l’opportunità di avviare un percorso di risparmio previdenziale necessario a raggiungere i propri obiettivi previdenziali.

Oltre alla stima, la busta contiene anche la fotografia della situazione contributiva attuale (il cosiddetto “estratto conto INPS”).

La busta arancione verrà inviata ai lavoratori iscritti
alle seguenti gestioni tenute dall’Inps:

Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti (anche domestici)

Gestioni Speciali dei Lavoratori Autonomi
(Artigiani e Commercianti, Coltivatori diretti, coloni e mezzadri, ex INPDAI)

Gestione separata

Gli iscritti alla gestione Ferrovieri, altri fondi speciali e agricoli

download-guida-icon

SCOPRI DI PIÙ, SCARICA LA GUIDA COMPLETA